Radio Popolare . Il Giorno delle Locuste

Il Giorno delle Locuste, podcast su Valori.it

Ogni Venerdì mattina dalle 8.15 il Prof. Andrea Di Stefano, Direttore dei periodici Valori, conduce con Gian Marco Bachi la trasmissione "Il Giorno delle Locuste" per offrire ai molti radioascoltatori, uno sguardo settimanale sul mondo dell'economia visto anche con gli occhi di Valori e Radio Popolare.


Ogni Venerdì mattina dalle 8.15 e sino alle 9.00, il Prof. Andrea Di Stefano, Direttore dei periodici Valori, cura con il conduttore Gianmarco Bachi la trasmissione "Il Giorno delle Locuste" per offrire ai molti radioascoltatori, uno sguardo settimanale sul mondo dell'economia visto anche con gli occhi di Valori e Radio Popolare.

Le locuste arrivano come orde, mangiano tutto quello che trovano sul loro cammino e lasciano solo desertificazione e povertà.

Gian Marco Bachi e Andrea Di Stefano si addentrano nei meandri della finanza cercando di svelare paradisi fiscali, truffe e giochi borsistici in Italia e all’estero.

Una cronaca diversa dell’economia e della finanza nell’era della globalizzazione e del mercato come icona assoluta. 

Con la puntata del 28 settembre riparte "Il Giorno delle Locuste" con la nuova stagione 2012/2013: buon ascolto!


Stagione 2012/2013


12 ottobre 2012
(riascolta la puntata)
 

5 ottobre 2012
(riascolta la puntata)


28 settembre 2012
(riascolta la puntata)










L'Archivio delle scorse Stagioni



Stagione 2011/2012

29 giugno 2012
(riascolta la puntata)

22 giugno 2012
(riascolta la puntata)

15 giugno 2012
(riascolta la puntata)

8 giugno 2012
(
riascolta la puntata)

01 giugno 2012
(
riascolta la puntata)

25 maggio 2012
(
riascolta la puntata)

18 maggio 2012
(
riascolta la puntata)

11 maggio 2012
(
riascolta la puntata)

27 aprile 2012
(riascolta la puntata)

23 marzo 2012
(riascolta la puntata)

16 marzo 2012
(riascolta la puntata)

9 marzo 2012
(riascolta la puntata)

2 marzo 2012
(riascolta la puntata)

24 febbraio 2012
(riascolta la puntata)

17 febbraio 2012
(riascolta la puntata)

10 febbraio 2012
(riascolta la puntata)

3 febbraio 2012
(riascolta la puntata)

27 gennaio 2012
(riascolta la puntata)

20 gennaio 2012
(riascolta la puntata)


13 gennaio 2012
 
(riascolta la puntata)


23 dicembre 2011
(riascolta la puntata)

16 dicembre 2011
(riascolta la puntata)

9 dicembre 2011
(riascolta la puntata)

2 dicembre 2011
(riascolta la puntata)


Da Venerdì 2 Dicembre potrete riascoltare online le puntate de "Il Giorno delle Locuste" trasmesse a partire da quella data, purtroppo per problemi tecnici non possiamo disporre delle puntate precedenti. (riascolta l'intera stagione clicca qui)


Mensile Valori - Spot abbonamenti 2012 ...

   


Campagna Abbonaggio 2012

Nell'ambito della campagna di "Abbonaggio 2012", Radio Popolare ha organizzato una serie d'incontri e iniziative a sostegno della propria attività.
Il 16 novembre scorso uno di questi incontri si è svolto all'Auditorium Demetrio Straos, in via Ollearo 5 a Milano e ha visto come protagonisti gli autori de "Il Giorno delle Locuste", Gianmarco Bachi e Andrea Di Stefano, che hanno trattato vari argomenti di scottante attualità anche incalzati dalle domande di un pubblico numeroso e come sempre attento.

(riascolta la serata)



Stagione 2010/2011
(50 audio clip per una durata complessiva di 9:21:51 _ riascolta l'intera stagione clicca qui)

1 luglio 2011
Si chiude oggi la Stagione 2010/2011 de "Il Giorno delle Locuste".
Ultima puntata prima della pausa estiva: buone vacanze e arrivederci a settembre. 
(riascolta la puntata)

In occasione dell'arrivederci per la pausa estiva, questo link alla long version della bellissima sigla d'autore che apre tutte le puntate de "Il Giorno delle Locuste". Il brano, firmato Ennio Morricone e interpretato nella The Big Gundown version (1985, Nonesuch Records) dal sassofonista, polistrumentista e compositore John Zorn, è The Sicilian Clan.

In questa puntata:

- Analisi della manovra di Tremonti: niente tagli alle doppie indennità dei ministri-deputatti (Berlusconi:"i diritti acquisiti non si toccano!" ... sì, per i deputati-ministri), niente tassazione sul trading finanziario (dal 35% paventato, si è scesi al 7%), niente tassa sui SUV (è stata spostata -forse- solo sulle super-car, giusto per intascare due lire ... ), niente riscossione coattiva delle sanzioni per le quote latte non versate dagli allevatori, innalzamento dell'età pensionabile delle donne, reintroduzione dei ticket sanitari, 9,6 miliardi di tagli agli enti locali, resta la riforma della tassazione sulle rendite finanziarie (sale al 20%) esclusi i BOT e scende la tassazione sui conti correnti (dal 27% al 20%)
- Due nuovi elicotteri da 50 milioni di euro (l'uno) per la Presidenza del Consiglio. (dice L'Espresso, nel 2010 record assoluto di ore di voli di stato: 8.500 ore di volo, come se ci fosse stato un aereo in cielo in volo notte e giorno per l'intero anno per 450 milioni di euro di gestione del parco volo)
- 5 centesimi di euro in più al litro sulla benzina per la Tassa di Assistenza Umanitaria (per respingere i profughi da Lampedusa?).
- Grecia: nuovi scontri di piazza per la manovra lacrime e sangue prevista dal governo.
- Banche Americane alle prese con i rimborsi per i mutui subprime (maxi risarcimento da 8,5 miliardi di dollari scelto da Bank of America, per un contenzioso che potrebbe costare complessivamente al sistema bancario americano tra i 50 e gli 80 miliardi di dollari di rimborsi)
- La Turchia cresce più della Cina: +11% su base annua. Questa crescita è alimentata da consumi interni e credito: alle porte una nuova possibile bolla?
- Trichet, presidente (uscente) della BCE, contro la "Tobin Tax" (che comunque in UE ci sarà a partire dal 2018, tra lo 0,01% e lo 0,025%)
- "C'è del buco in Danimarca", tremano anche gl'istituti di credito danesi: è fallita la Fjord Bank
- La londinese Lloyds Bank annuncia 15.000 licenziamenti entro il 2014 (l'obbiettivo è risparmiare 2,4 miliardi di dollari)
- Stando a uno studio di Pricewaterhouse Coopers, nel 2013 Singapore potrebbe superare la Svizzera come piazza finanziaria, l'attrattiva principale sarà il segreto bancario (
leggi l'articolo, con link al .pdf integrale dello studio citato)
- Il San Raffaele di Milano salvato dal Vaticano e da George Soros: in arrivo i 250 milioni di euro cash necessari a pagare gli stipendi (gravato complessivamente da 1 miliardo di debiti accumulati)
- Il sostituto procuratore Orsi chiede il fallimento di Norman 95, finanziaria della famiglia Cimati che pare però poter "tamponare" grazie all'intervento Fabrizio Palenzona, vice-presidente di UNICREDIT.
- La CONSOB e la Procura accendono i fari sull'aumento di capitale della ex Centenarie Zinelli oggi Investimenti e Sviluppo una delle società più vecchie quotate a Piazza Affari.
- Fonsai (Fondiaria SAI): il Groupama potrebbe acquisirne il controllo: qualcuno (non si sa chi) sta rastrellano in Borsa i diritti dell'aumento di capitale.
- Crollato ieri del 20% il prezzo del mais: estate calda per le commodities.



24 giugno 2011
La settimana del post-garibaldino.
 (riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Il Prof. Di Stefano alla festa del garibaldino duetta con Ricky Gianco ne La canzone del Sole di Battisti
(inserto speciale audio)
- Le banche italiane, inutilmente nel mirino di Moody's: mentre quelle irlandesi hanno scaricato alla società NAMA (sui contribbuenti) ben 72 miliardi di crediti sofferenti.
- Enti locali italiani (141 miliardi di deficit): il rapporto della Conferenza tecnica sul federalismo indica dati incoraggianti per gli ultimi 3 anni: solo 46 comuni italiani su oltre 8.000 e 1 provincia nel 2010 hanno sforato il patto di stabilità.
- Le agenzie di rating spesso operano in conflitto d'interessi e comunque in un regime privo di una regolamentazione chiara (a svantaggio dei titoli di stato)
- La procura di Milano indaga sulla fuga di notizie che ha interessato l'ispezione di Banca d'Italia alla Banca Popolare di Milano.
- Impregilo, presieduta da Massimo Ponzellini presidente anche di BPM, è tra i contractor del Ponte sullo Stretto di Messina che nel caso della mancata costruzione del ponte potrebbe incassare dallo stato italiano una parte dei 450 milioni di euro di penali previste.
- In Sardegna e in Sicilia l'energia costa di più: si prevede un potenziando della rete elettrica con un cavo sottomarino.
SEAT è gravata da 2,7 miliardi di debito (dopo aver distribuito un mega dividendo da 3.6 miliardi di euro)
- Decreto Sviluppo: l'ADUSBEF evidenzia che è stata alzata la soglia del tasso definito usuraio (potrebbe arrivare a 7,48%, ossia + 78% rispetto al precedente).
- I vertici di alcune società collegate ad ENI indagati dal PM Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro della procura di Milano,  per corruzione internazionale. Nel mirino per ora Nerio Capanna, vice president di Saipem (infrastrutture oleodotti) con Diego Braghi, manager ENI. Sono in corso accertamenti anche su Ansaldo
(notizie ENI su Liquida)
- L'inchiesta Bisignani e il Sistri, sistema di tracciamento dei rifiuti.
- Luigi Bisignani e Fabrizio Palenzona dietro al siluramento di Alessandro Profumo?
- Ricerca MoneyGram International: gl'immigrati (8% della popolazione) contribuiscono all'11% del PIL nazionale (oltre a versare 40 miliardi al fisco e oltre 7,5 miliardi in contributi all'INPS).
(vedi sintesi)

-
Gli USA sfidano i falchi dell'OPEC: in vendita 60 milioni di barili (su 727 mln) delle riserve petrolifere strategiche. (1,6 mln di barili al giorno bloccati dallo stop alle esportazioni libiche a seguito della guerra)
- Le grandi corporation propongono al fisco americano un rientro di capitali per circa 1.000 miliardi, a fronte del pagamento del 5% anzichè del 35% d'imposte.
- Aumenta in tutta europa la coalizione a favore della tassa sulle transazioni finanziarie.



17 giugno 2011
La settimana del Quorum.
 (riascolta la puntata) 

In questa puntata:
- Arrestato Luigi Bisignani: la Procura di Napoli setaccia i suoi rapporti, dalla Presidenza del Consiglio all'ENI. "Aveva la tessera della P2, poi quella della P3 e adesso quella della P4: deve aver scaricato tutti gli aggiornamenti." (GM Bachi)
- Lutto nel mondo delle Sciure Maria di Trezzano e Cinisello: Katia della Katia Arredamenti è stata arrestata per bancarotta fraudolenta aggravata. Si parla di 4 milioni di euro distratti da società collegate.
- In manette per evasione fiscale Cesare Pambianchi, presidente Confcommercio di Roma: si parla di 550 milioni di euro di evasione riconducibili a lui e al socio Carlo Mazzieri.
- Vittorio Casale del Gruppo Opere, immobiliarista bolognese molto vicino a Consorte e al mondo eclesiale, è stato arrestato per una presunta evasione di 22 milioni di euro realizzati con una plusvalenza in un solo giorno.
[Al via anche il Quizzone "Chi vuole essere Garibaldi?": l'appuntamento per tutti è al Carroponte di Sesto San Giovanni, Giovedì 23 giugno a partire dalle 21.30.]
- Riforma fiscale italiana: i conti di Tremonti faticano a tornare. Delle tre aliquote Iva oggi in vigore si pensa di aumentarne due: quella per bar, ristoranti e servizi turistici (dal 10% attuale all'11%) e quella sui beni di consumo (dal 20% attuale al 21%). Questi 6 miliardi però non basterebbero a coprire i 10 stimati per la riduzione dal 23% al 20% dell'aliquota sul primo scaglioni IRPEF.
- La Grecia resta in bilico: la rivolta popolare si accuisce.
- Credito Internazionale: i big del credito di un paese, superano la ricchezza del paese che li ospita.
- Londra separa investment banking e retail, ovvero separazione tra banca d'investimenti e risparmio. In pratica attua la Legge "Frek-Dodd", la riforma di cui si parla da tempo negli USA ma che ancora stenta a venire.
- Le
principali banche francesi potrebbero vedersi tagliare il rating da Moddy's, principalmente per la situazione greca ma non solo.
- La Lista Falciani colpisce anche in Spagna: il presidente del Banco Santander sotto inchiesta per un'evasione "familiare" di centinaia di milioni di euro: la famiglia Botin dichiara di aver già versati 200 milioni di euro di multa prima che scoppiasse il caso.
- Legge "Frek-Dodd",  le lobbies di Wall Street non stanno a guardare: ottenuto il 28° rinvio per la definizione delle regole applicative (i derivati insaccocciano altri 6 mesi di "condizionale").
- Ritornano i prestiti "Peer to Peer" da persona a persona, il modello è quello dei social lending:
Zopa, la community italiana di Social Lending, ha appena riottenuto da Banca d'Italia il permesso di operare.
-
Allarme Land Grabbing: le società finanziarie occidentali stanno acquistando superfici sterminate di terreni in Africa.
- Black Berry inizia a sentire il peso degli smartphone Android e iPhone.



10 giugno 2011
La settimana dei Referendum: "Cari ascoltatori ricordatevi la targa di Siena!" (G.M. Bachi)
 (riascolta la puntata)
 
In questa puntata:
- Da 16 a 27,8 milioni di euro (112 opere, con qualche sola) la stima della possibile vendita dei quadri di Tanzi.
- Rapporto della Commissione UE: 120 milardi di euro l'anno il costo della corruzione nell'Unione Europea. (si pensa d'inasprire la Direttiva UE 231, anche le aziende chiamate in solido a rispondere dei reati e non solo i manager )
- Angelo Dario Scotti hai domiciliari: il PM Bocassini ha firmato il provvedimento per la corruzione di un funzionario della GSE del Ministero (Gestore Servizi Energetici). Si parla di 160 mila euro versati dai manager della Scotti Riso per non farsi bloccare 7,5 milioni di euro d'incentivi indebitamente chiesti.
- Appalti ENAC: un collaboratore di D'Alema sotto inchiesta per turbativa d'asta. Da qui pare originino le manovre per i fondi neri delle maxi tangenti legate al caso Finmeccanica.
- ALITALIA: AIR FRANCE all'orizzonte. 4 anni e 4 miliardi di euro dopo la crisi e l'idea della cordata italiana di Colannino, Alitalia potrebbe finire entro fine alla Holding AIR FRANCE-KLM (che a suo tempo era disposta a pagare 1,7 miliardi di euro e accollarsi tutti i debiti)
- ECO MAFIE: Legambiente stima un giro da 19,3 miliardi di euro l'anno (281 miliardi arrivati nei forzieri dei 290 clan dediti al traffico di rifiuti, bonifiche e abusivismo). Campania, Calabria, Sicilia e Puglia in testa, anche la Lombardia in classifica con Lazio e Toscana in una situazione difficile.
- Selex Management (Finmeccanica), Viacom e Ministero dell'Ambiente: tre avvisi di garanzia e un'inchiesta sulla tracciabilità dei rifiuti (Sistema SISTRI) disposta dal procuratore aggiunto di Napoli Federico Cafiero de Raho e dai suoi sostituti del pool ambientale i magistrati Catello Maresca e Marco Del Gaudio.
- Poste Italiane: un tempismo clamoroso. Poste inviano una lettere di riduzione del tasso di credito a tutti i correntisti Banco Poste (dallo 0,015% allo 0,000%), appena dopo la bufera dei disagi dei giorni scorsi (dovuta al passaggio di software a IBM)
- Banca d'Italia: Grilli, Saccomanni e Monti in corsa per la sostituzione di Draghi.
- BCE: pronti ad aumentare i tassi a luglio, si parla di un altro mezzo punto di aumento (... anche dei mutui)
- Sberbank/Russia: pronti a inaugurare il "bancomat della verità".
- La Crisi pare non aver insegnato nulla: 601.000 miliardi di dollari il valore dei derivati ancora nelle pance degl'istituti di credito. Più di 10 volte il PIL del mondo intero (circa 58 miliardi) e in continuo aumento, nel 1998 erano 81.000 miliardi.
- Regolamentazione dei mercati: Geithner tuona ma continua il braccio di ferro per l'approvazione per nulla facile della Frank Dodd, con le nuove regole per il mercato dei derivati.
- EMPAM, novità sul buco dei derivati. Il CdA fa un esposto alla magistratura contro SRI Capital Advisers la società di certificazione che anzichè un utile di 1,137 mld di euro, ne certifica una perdita di quasi 1 mld. Un'indagine anche del Sole24 Ore.
- 357 milioni di euro di risarcimento da Credit Suisse a StMicroelectronics (proprietaria della tecnologia Wii) per titoli tossici (tutto era partito nell'agosto 2008)
- Goldman Sachs sotto inchiesta da parte di SEC per mazzette a pubblici ufficiali libici (si parla di 50 milioni di dollari)
[ndr. GMB pungola e ADS si sbilancia: la Redazione di Valori insaccoccia un pranzo premio alla Cascina Forestina. ;-) ]
- ERGO: dopo il caso dei 160 milioni di euro addebitati per costi poco chiari a 70.000 clienti (il caso risale al 2005/2006), ora suscitano interesse gli strani premi di produzione concessi ad alcuni agenti assicurativi (si parla di festini a base di escort)



3 giugno 2011
La settimana della Campagna Valori Adotta un Pollo
(riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Evasione IRPEF record: ogni italiano evade 2.000 euro l'anno, tra il 16% e il 17% di economia illegale (lavoratori dipendenti, pensionati e lavoro nero esclusi).
- Sentenza del Consiglio di Stato sui derivati: la Provincia di Pisa ha il diritto di rescindere tutti i contratti (33 miliardi di euro in ballo per gli enti pubblici).
- Comune di Milano (16.000 dipendenti e 2,4 miliardi di bilancio): tra i primi impegni di Pisapia la finanza creativa della precedente amministrazione (proiettati al 2012 saranno 700 milioni di euro di buco, l'eredità di De Magistris al Comune di napoli è di 500 milioni di debiti).
EMPAM (Ente previdenziale dei Medici): buco da 85 milioni di euro -per ora- in CDO e fondi irlandesi.
- Gioco d'azzardo: il comparto scommesse sul calcio, 4,3 miliardi di euro l'anno di cui il 91% in scommesse sul calcio (per lo Stato il 5% delle giocate).
- Passivo società di calcio: 2,7 miliardi di euro (Catania, Fiorentina e Napoli sembrano società inutili in termini di profitti e Milan e Inter in vetta con circa 69 milioni di debiti ciascuna)
- Arrestato Simone Cimino, titolare del fondo CAPE Live: colui che avrebbe dovuto salvare Termini Imerese con il fondo (arresto che segue quello di Jean Louis Jaumin, Ad della banca Degroof di Lugano).
- Gianfranco Lande, il Madoff dei Parioli, per ora resta in carcere: il PM romano Luca Trascaroli vuole vederci chiaro su molte fatture contenenti sue commissioni (87 milioni di euro) e intestate a Maserati, Ferrari, IVECO e Fiat  in realzione ad alcuni investimenti in Austria
- USA, Moddy's minaccia Governo e Congresso: niente innalzamento del rating senza un accordo per l'innalzamento del tetto del debito USA (ora a 14.300 miliardi di dollari).
- Grecia: accordo di principio raggiunto per un prestito bis nell'ordine di 60/70 miliardi di euro (Papandreou prospetta privatizzazioni di isole greche e tagli per 6,4 miliardi di euro).
- Nuova inchiesta di
CEE Bank Watch su BERD online su You Tube, sul caso dell'oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan (BTC) considerato non sicuro (blog balcani di CEE BW)
- Biellorussia: code agli uffici di cambio, crisi gravissima. Chiesti al FIM un prestito tra 3,5 e 8 miliardi di dollari.
- Gheddafi: nel 2009 a un passo dal diventare azionista di Goldman Sachs (per risarcire le perdite arrecate al fondo sovrano libico).
- NOKIA: collasso in borsa, al palo per la scelta di Symbian cerca un'alleanza con Microsoft.
- L'Impero Angelucci, già in crisi, perderà anche Feltri?



27 maggio 2011
La settimana del ballottaggio di Pisapia con la Moratti
Anche la voce del Prof. Di Stefano ad accompagnare l'inno "Pisapia canaglia"
(riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Valori sostiene la campagna "Adotta un pollo", della Cascina Forestina e dell'Università Statale di Milano.
- Corte dei Conti: serve una manovra da 90 miliardi in tre anni per ridurre lo stock dell'indebitamento.
- La crisi è sempre a rischio avvitamento: 1,6 è il rapporto tra investimenti PIL.
- ISTAT: una famiglia su 4 fatica a pagare mutui e bollette, oltre 2.000.000 le persone che non cercano più un'occupazione (dati simili a quelli degli anni '70)
- Il gioco d'azzardo legale è la 3° industria nazionale, subito dopo ENI e FIAT: la raccolta passa dai 15,4 miliardi del 2006 agli oltre 61 miliardi nel 2010
- Malavita organizzata: riciclo del denaro con il lotto ricomprando biglietti vincenti.
- Banche Internazionali: i consulenti di Nomura e il sovrapprezzo sui derivati "calabresi"
- HDC: arrivano le condanne per la bancarotta della società di ricerca di Luigi Crespi, nell'inchiesta anche Fedele Confalonieri per la vicenda di Tele Lombardia e Antenna 3
- Parlamento Europeo: nuove regole per i derivati OTC, il modello delle clearing house (stanze di compensazione) americane arriva anche in Europa.
- Petrolio, dati tecnici alla mano: due società di trading accusate di aver manipolato il prezzo.
- USA, pignoramenti facili: 17 miliardi di dollari di cause intentate contro le banche, gli Stati americani li vogliono tutti e non mollano sul compromesso da 5 miliardi.



13 maggio 2011
La settimana dell'Extrafesta di Radio Popolare Network
(
riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Raj Rajaratnam, fondatore dell'hedge found Galleon: colpevole di tutti e 14 i reati a lui ascritti, rischia fino a 19 anni e mezzo di reclusione.
- Procura di Milano: il Sostituto Eugenio Fusco indaga per insider trading sulla scalata di Parmalat, nel mirino Fabio Canè di Intesa San Paolo e la moglie Patrizia Micucci di Lehman (oggi responsabile coverage e investment banking di Societé Générale per l'Italia), a suo tempo già finiti nel mirino del Tesoro per la vicenda di SEAT.
- 400 milioni di dollari persi in una sola seduta da Clive Capital per una scommessa sbagliata sul rialzo del petrolio, l'oro nero a fine giornata era invece sceso.
- Bin Laden: per inseguirlo speso 1/5 del debito pubblico americano (2.000 miliardi di dollari)
- USA, pignoramenti facili: le banche americane propongono di pagare 5 miliardi di dollari in accordi extragiudiziali per evitare i processi(su oltre 17 richiesti).
- Fino a 726 milioni di dollari incassati dall'hedge found di Paulson & Co dalla liquidazione del cadavre di Lehman Brothers.
- UNICREDIT sceglie di aumentare da 100 a 150 milioni il rimborso agli obligazionisti della Cirio (i risparmiatori hanno recuperato circa il 5% del capitale a suo tempo investito).
- Gaz De France Suez annuncia uno sbarco massiccio in Italia (Geronzi al Governo?)
- Banca d'Italia, Annamaria Tarantola: in Italia il riciclaggio vale più del 10% del PIL (il doppio della media europea).
- GdF sequestra 17 mln di euro alla filiale BNL di Messina e Taormina per truffa ai comuni: i derivati dei comuni sempre nel mirino.
- Tremonti riporta in auge il contratto tipo dei derivati dei comuni e mette in un cassetto la bozza di contratto tipo "a prova di stupido" elaborata da Banca d'Italia e CONSOB
- Confindustria applaude l'AD di Thyssenkrupp.
- Aperta la battaglia per la successione di Emma Marcegaglia: Gianfelice Rocca, italoargentino tra l'altro fondatore della Clinica Humanitas, in pole position.
- Grecia: nuovi aiuti per circa 30 miliardi di euro in arrivo.
- Turchia: preoccupata per il PIL in salita del'8%.
- La GDO farebbe cartello e "strozzerebbe" i fornitori: il 25 maggio Federalimentare in audizione all'Antitrust.



06 maggio 2011
La settimana dell'uccisione di Bin Laden
(
riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Italia, Piano di Sviluppo: ci stiamo "vendendo" le spiagge, affari d'oro sulla sabbia.
- Mantenuta la possibilità di trasformare i mutui da variabili a fissi.
- Super buonus dei manager: abolito il tetto, niente limiti.
- Leggi "ad personam": Antonio Razzi, dall'IDV ai Responsabili, niente ICI per gl'italiani residenti all'estero.
- Mediolanum: indagine su 255 milioni d'imponibile che sarebbe stato sottratto al fisco dalla banca di Doris e Berlusconi. (Milleproroghe: arriva l'alt alle "persecuzioni fiscali").
- Il Madoff dei Parioli e gl'investimenti di Romagnoli, ex direttore vendite del Consorzio Eurofighter.
- Ndrangheta: s'indaga anche in Piemonte.
- CONSOB: niente risparmi nelle obbligazioni, ai piccoli risparmiatori quando va bene rendono come i titoli di stato.
- Portogallo: un piano di salvataggio "suicida", provocherà due anni di recessione.
- Le banche tedesche tifano per la ristrutturazione del debito della Grecia, allungamento dei tempi e un leggero abbassamento dei tassi.
- OCSE: le diseguaglianze di reddito sono in aumento costante.
- Crollo del petrolio: si teme lo scoppio della bolla (e l'oro perde 120 dollari in un giorno)
- Il Messico compra 120 tonnellate d'oro in un giorno.
- Borsa: il 70% degli scambi si realizza con il flash trading (sono il 2% degli operatori che "pesano" per il 70% dei volumi).
- Scudo fiscale: anche l'Inghilterra lo adotta, poco dopo la Germania.
- HSDC sotto accusa per affari con il regime di Mubarak.
- Deutsche Bank: mossa una causa da 1 miliardo di dollari dal Tesoro americano.
- Thornburg Mortgage: un'altra banca che fallisce per la crisi immobiliare.
- Le Crédit Coopératif: introduce un'autotassazione per finanziare la solidarità, sul modello della Tobin Tax .



15 aprile 2011
La settimana del depilatore di Ruby
(
riascolta la puntata)

In questa puntata:
- La manovra di Tremonti: 60 miliardi di euro in un triennio e aumento della pressione fiscale.
- BCE: nel corso del 2011 previsti almeno due rilazi dei tassi.
- Fondo di private equity a sostegno delle PMI: 1 miliardo di euro di dotazione iniziale per 3 operazioni in 12 mesi, un flop.
- Grecia: ristrutturazione del debito, altri 48 miliardi di buchi nei conti delle banche.
- BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) all'attacco del dollaro: accumulano valuta per le loro economie in crescita.
- Disponibili 3.000 miliardi di dollari dalla Banca Centrale Cinese per sostenere (comprandoli) gli "Eurobond" di salvataggio delle economie europee in crisi.
- USA, Obama: 4.000 miliardi di dollari di tagli previsti nei prossimi 12 anni e aumento delle tasse ai ricchi.
- Goldman Sachs nel mirino del Congresso USA, assieme a Deutsche Bank con i famigerati CDO di Lippman.
- LIBOR: la SEC sospetta manipolazioni dei dati inviati a Bloomberg dalle principali banche inglesi.
- Flash Trading: in arrivo nuove regole. Gli operatori però prendono un biglietto aereo e si trasferiscono nei mercati emergenti, soprattutto in Cina e Brasile.
- Compensi dei top manager italiani: nel 2010 staccato un assegno complessivo da 300 milioni di euro (+17% rispetto al 2009)
- Francia: anche i salariati dovranno compartecipare agli utili aziendali
- Pierfrancesco Guarguaglini AD di Finmeccanica e Cola, sotto inchiesta giornalistica da parte di Claudio Gatti del Sole 24 Ore (con l'occasione torna in auge anche Pierfrancesco Pacini Battaglia)
- GdF: nel mirino la gestione degl'interessi passivi delle acquisizioni di Galbani, SEAT Pagine Gialle e SISAL.
- In preparazione un super Holding capitanata da Granarolo per acquisire Parmalat soffiandola ai francesi?



08 aprile 2011
La settimana di Geronzi
(
riascolta la puntata)

In questa puntata:
- Geronzi "licenziato": soundtrack della vicenda, bografia e approfondimenti.
- L'attacco in borsa del 2003 a Mediobanca e la scalata di Geronzi alle Generali
- Vicenda Geronzi: chi ha pugnalato chi?
- Relazioni tra Generali, Mediobanca e i soggetti che girano attorno a quell'arcipelago
- La fine del "geronzismo" è l'inizio della fine del "berlusconismo"?
- Galateri nuovo Presidente Generali?
- Ligresti dopo la vicenda Geronzi: RCS e il Corriere si allontanano di nuovo dalle possibili influenze del Cavaliere
- Basilea e gli stress test sulle banche europee, quelle italiane contano sugli aumenti di capitale.
- Processi per aggiotaggio: dopo il giudizio di primo grado si prescriveranno.
- Portogallo: la BCE, le banche tedesche e a ruota le banche francesi.
- La Casa Bianca tratta col Congresso sul budget delle spese pubbliche.



25 marzo 2011
La settimana di Fa La Cosa Giusta: la fiera delle buone pratiche.
(
riascolta la puntata)

In questa puntata:
- I costi missione militare italiana in Libia.
- Quote libiche in UNICREDIT, quale destino?
- Piano di salvataggio del Portogallo (banche spagnole le più esposte)
- Fondo salva-Stati
- Irlandarecessione, PIL e spread CDS.
- La nuova politica "lacrime e sangue" promessa dal Governo inglese.
- Stress test sulle banche UE (Irlanda, Inghilterra e Germania)
- Bioenergie in Australia: la Cina compra la lana.
- Conseguenze della crisi: il costo delle materie prime sulle aziende italiane.
- Scalata di Parmalat da parte dei francesi del Gruppo Lactalis.
- Situazione economica del San Raffaele di Milano, Monte Tabor (900 milioni di euro di esposizioni).
- Salvataggio del Gruppo Ligresti (Premafin: un buco da 966 milioni di euro in un solo anno).
- Fondiaria in City Life, possibile acquisto di Allianz/Generali.
- I Maddof "de noantri": le vicende di EGP, Europeenne de Gestion Privee, consociata romana della lussemburghese DHARMA.
- Il pizzo della 'ndrangheta anche sugli ambulanti in Lombardia.



18 marzo 2011
La settimana di Fukushima
(
12 Ottobre 2012