Forum nazionale per la Pace

“Proposte di Pace - Giustizia e Pace al tempo delle Crisi”

In un mondo che deve affrontare numerose crisi (economica, finanziaria, politica, sociale, umanitaria e ambientale) nel quale l’unica spesa che non accenna a diminuire è quella militare, quale contributo può venire da chi vuole la pace? Quali compiti e obiettivi per le associazioni, i movimenti, gli enti locali e le reti quotidianamente impegnate nella promozione dei diritti, della solidarietà, della giustizia e nella cooperazione internazionale? E quali le priorità per riprendere con coraggio e dare efficacia all’impegno per la pace dell’Italia?
riceviamo pubblichiamo

Reti nazionali, istituzioni pubbliche, personalità internazionali e cittadini si confrontano in un ampio  e ricco percorso di pace e giustizia.

In un mondo che deve affrontare numerose crisi (economica, finanziaria, politica, sociale, umanitaria e ambientale) nel quale l’unica spesa che non accenna a diminuire è quella militare, quale contributo può venire da chi vuole la pace? Quali compiti e obiettivi per le associazioni, i movimenti, gli enti locali e le reti quotidianamente impegnate nella promozione dei diritti, della solidarietà, della giustizia e nella cooperazione internazionale? E quali le priorità per riprendere con coraggio e dare efficacia all’impegno per la pace dell’Italia?

Sono alcuni degli ambiziosi interrogativi che i promotori del Forum Nazionale per la Pace “Proposte di Pace: giustizia e pace al tempo delle crisi si sono dati per la tre giorni di dibattiti ed iniziative che coinvolgeranno, come non avveniva da diversi anni, molte realtà nazionali (oltre 120 organizzazioni partecipanti) ed ospiti internazionali, operanti nei settori della pace, della giustizia e della solidarietà.

Il Forum, promosso dalla Provincia di Roma insieme al Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata di Roma, al Forum per la Pace i Diritti Umani e la Solidarietà internazionale della Provincia di Roma, alla Rete Italiana Disarmo, a Sbilanciamoci, alla Tavola della pace e al Tavolo Interventi Civili di Pace vuole essere uno spazio di “confronto aperto” in cui momenti di lavoro e confronto riservato agli iscritti, si alterneranno a momenti pubblici che avranno luogo non solo presso la moderna struttura provinciale di Porta Futuro a Testaccio.

Di particolare rilievo tra le iniziative pubbliche, l'incontro “Pace e giustizia al tempo delle crisi” che si svolgerà sabato 9 alle 17,30. Introdotta da Tobia Zevi (Provincia di Roma) e coordinata dal Direttore di Radio3, Mario Sinibaldi, la discussione pubblica prevede interventi e testimonianze degli ospiti internazionali, Vandana Shiva (Navdanya Foundation) e Carina Solmirano (SIPRI) e del Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

Discuteranno con loro i referenti delle reti che hanno promosso il Forum: Francesco Vignarca (Rete italiana per il disarmo), Flavio Lotti (Tavola della pace), Giulio Marcon (Sbilanciamoci!), Martina Pignatti (Tavolo Interventi Civili di Pace), Carlo Sordoni (Forum Provinciale di Roma per la Pace, i Diritti Umani e la Solidarietà Internazionale), Vincenzo Curatola (Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata di Roma).

Nella stessa giornata di sabato, alle ore 15,30, altro momento aperto a tutti, sarà la presentazione alla stampa del «SIPRI Yearbook 2012» (l’importante Rapporto pubblicato il 4 giugno, pochi giorni prima del Forum) che verrà discusso con i direttori dei principali Istituti di ricerca italiani in materia di spese militari e commercio di armamenti. Il Rapporto sarà presentato da Carina Solmirano dello Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) di Stoccolma. Giorgio Beretta (Rete Italiana Disarmo) coordinerà l'incontro e gli interventi di Maurizio Simoncelli (Archivio Disarmo), Chiara Bonaiuti (Os.C.Ar. - Osservatorio sul Commercio delle Armi di IRES Toscana), Massimo Paolicelli (Sbilanciamoci!)  e Carlo Tombola (OPAL Brescia - Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere di Brescia).

Ma il Forum Nazionale nasce anche e soprattutto con l'idea di proporre modalità partecipative e condivise di incontro e confronto tra le tante realtà operanti sul territorio nazionale e di provare a dare nuova vita a percorsi comuni che possano dare maggiore forza, incisività ed efficacia all'azione di tutti coloro che hanno a cuore ed operano per la Pace e la Giustizia.

Far questo in un momento storico e sociale caratterizzato da tante crisi è una sfida ancora più impegnativa ed avvincente che il lavoro dei gruppi (realizzato nel pomeriggio del venerdì con metodologie partecipative) affronterà in relazione a differenti tematiche e contesti. I risultati saranno poi condivisi e discussi in assemblea plenaria durante la mattina del sabato.

A coronare la tre giorni, tante iniziative collaterali aperte a tutti. Dalla premiazione del Premio Tom Benetollo proposta dalla Provincia di Roma il venerdì, alla serata di performance artistiche sui temi della pace che le reti promotrici propongono il sabato presso la Città dell’Altreconomia a cura del Teatro Valle Occupato, (Programma) dalla presentazione di progetti con Vandana Shiva (sabato sera) al villaggio della pace che accompagnerà i tre giorni dell'evento.

Le attività si concluderanno con gli incontri e le assemblee della domenica mattina. Solo allora sarà possibile valutare se la sfida e la speranza degli organizzatori, che il Forum Nazionale possa essere effettivamente un inizio di un nuovo e costruttivo percorso di pace, sarà e in che modo stata raggiunta.

Qui potete scaricare l’intero programma

Tutte le informazioni, gli approfondimenti, i materiali grafici ed alcuni contributi dei partecipanti, sono disponibili sul sito dedicato http://forumpace.wordpress.com

Per avere informazioni  potete contattare il segretariato del Forum:
Telefono: 06.6766.6554 (lunedì-venerdì ore 9-13)

 

Per ulteriori info :
Email:
segretariato.forumpace@gmail.com
Sito:
www.forumpace.wordpress.com
FACEBOOK
http://www.facebook.com/​forumnpacedisarmo
 

7 Giugno 2012
Comunicato stampa