Crollano i mattoncini Lego: tagli per 1400

mattoncini LEGO, giocattoli costruzioni. CC0 Creative Commons da Pixabay.com\

Cattive notizie dal mondo dei mattoncini colorati più famosi del mondo: LEGO ha annunciato il taglio di ben 1400 lavoratori sugli oltre 19 mila che attualmente conta il gruppo nel mondo. Un colpo inatteso se si pensa che solo nel 2016 la società danese aveva registrato il picco di fatturato maggiore della sua storia - 5 miliardi di dollari -, soprattutto grazie al volano della domanda cinese.

I tagli, sulla cui dislocazione non ci sono ancora informazioni ufficiali ma che riguarderebbero principalmente l'amministrazione e il settore le vendite più che la produzione, corrispondono circa all'8% della forza lavoro globale dell'azienda e andranno perciò a tamponare una riduzione sia di ricavi (-5%), fermatisi a 2,4 miliardi di dollari, che di utili (-3%), limitati a 544 mila dollari, registrata nella prima metà del 2017.

Dai vertici è stata formalizzata l'intenzione di procedere perciò a una necessaria ristrutturazione del modello di business per ridurre i costi, imputando le attuali difficoltà soprattutto ai cattivi risultati ottenuti nei mercati consolidati, Europa e Stati Uniti in primis.

 

Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons