Settore immobiliare

Usa, aumentano le notifiche di pignoramento

Aumenta la quota di famiglie statunitensi, in ritardo col pagamento del proprio mutuo, che si vedono notificare dalla banca la possibilitā di andare incontro a un pignoramento. Lo rivelano i dati di RealtyTrac...
Aumenta la quota di famiglie statunitensi, in ritardo col pagamento del proprio mutuo, che si vedono notificare dalla banca la possibilità di andare incontro a un pignoramento. Nel secondo trimestre di quest’anno, infatti, il loro numero è salito del 6% in più rispetto a un anno prima. Era dal 2009 che non si registrava un aumento su base annuale: lo rivelano i dati di RealtyTrac, citati dall’agenzia Bloomberg.
Le banche, comunque, stanno cercando vie alternative rispetto a quella di riprendere possesso delle abitazioni (tale trend, in netto calo, è del -22% in un anno). Ad esempio, quella di vendere la proprietà per un prezzo inferiore rispetto a quello che era dovuto. RealtyTrac ha quindi abbassato, da 1 milione a 700 mila, la propria stima sulle case che rientreranno in possesso delle banche nel 2012.
Nel frattempo, comunque, diminuiscono le insolvenze: la percentuale di mutui con pagamenti in ritardo di almeno 30 giorni è scesa al 7,4% (nel trimestre precedente era al 7,58%). E la richiesta aumenta: la domanda di case esistenti è salita del 5,9% nel mese di maggio.  
12 Luglio 2012
Redazione    @ redazione@valori.it