FT: gli hedge riscoprono i rendimenti

Wall Street. Foto: Gary Wikimedia Commons

Nel 2017 i fondi hedge hanno garantito i rendimenti più alti degli ultimi quattro anni grazie al contributo determinante del mercato azionario. Lo rende noto il Financial Times citando i dati diffusi dalla società di analisi Hedge Fund Research (HFR). I profitti medi registrati lo scorso anno si attestano all’8,5% contro il 5,4 del 2016. I risultati migliori sono stati ottenuti dagli equity funds, i fondi che operano sui titoli di borsa: per loro il rendimento fa segnare un lusinghiero +13,2%.

I risultati sembrano portare uno squarcio di luce su un settore che da anni sconta alcuni problemi irrisolti. Da tempo, ricorda infatti il FT, gli investitori lamentano i costi eccessivi imposti dagli hedge alla clientela a fronte di risultati non eccelsi. Nel 2016, il deflusso di capitali dal settore aveva raggiunto il livello più alto dallo scoppio della crisi. La speranza degli operatori, ora, è che il comparto possa far registrare un’inversione di tendenza. “Nel 2017 le strategie perseguite dai fondi hanno finalmente giustificato il costo del capitale” ha dichiarato il socio del fondo Paamco, Scott Warner, ripreso ancora dal quotidiano britannico.
Le chiusure di fondi rilevate nel 2017, in ogni caso, sono state superiori alle aperture di nuovi hedge per il terzo anno consecutivo, rileva ancora il FT. Secondo Don Steinbrugge, direttore della società di consulenza Agecroft Partners, il trend dovrebbe trovare conferma anche nel 2018 ma l’ammontare dei capitali gestiti quest’anno dal settore dovrebbe crescere ancora.
Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons