Sei un artista? L’Elba ama il bello e ti ospita

Se ci fosse un artista vicino di casa, si vivrebbe meglio? È questa la domanda che si sono posti gli ideatori del progetto di innovazione sociale e culturale L’Elba del Vicino.
Attraverso una co-progettazione partecipata, che ha visto la partecipazione di Municipale Teatro, Cooperativa Vedogiovane, Istituto Sacro Cuore, CIOFS FP, e la collaborazione del Comune di Rio Marina e di Portoferraio, è stato aperto un bando riservato agli artisti italiani ed internazionali, per chiedere loro di vivere e lavorare nel contesto dell’Isola d’Elba per una o più settimane con la formula della Residenza d'Artista. Tra acque cristalline e il verde della vegetazione toscana, gli artisti possono risiedere all'Elba e sviluppare la loro creatività. Unica condizione: coinvolgere territorio, giovani e bambini elbani.

Nasce così l’Elba del vicino. Le suore salesiane, Vedogiovane (cooperativa impresa sociale) e il CIOFS FP (ente di formazione professionale) si sono organizzati per aprire un ostello a gestione partecipata. Obiettivo: dar vita ad un luogo di incontro, di socializzazione, di condivisione di idee, valori, conoscenze ed esperienze, un ambiente aperto anche a giovani e meno giovani del posto, dove imparare e sperimentare sul campo valori come il rispetto dell’ambiente, l’integrazione sociale e culturale, attraverso il lavoro e il “gioco”. Un luogo dove sperimentare una formula di accoglienza alternativa grazie alla quale il turista e i locali possano interagire in un'ottica di scambio e condivisione della bellezza e delle risorse del territorio.

Il bando ha voluto valorizzare e promuovere giovani realtà orientate alla ricerca e alla sperimentazione di linguaggi propri e di un proprio “saper fare”, attraverso l’assegnazione a titolo gratuito di uno spazio e della sistemazione in pensione completa per una settimana.
All'Elba sono rimaste due sole suore: suor Beatrice, grandissima tifosa della Fiorentina, che lavora in oratorio e gestisce il centro estivo e Suor Lucia, modenese, gran cultrice di parmigiani ed aceti balsamici. Entrambe si sono prestate all'ospitalità gratuita da luglio a settembre di tanti artisti che si stanno alternando, di settimana in settimana, a Rio Marina. Tra questi, Federico Sirianni, Guido Catalano, Stefano Ogliari Badessi. In cambio dell’ospitalità, infatti, agli artisti si chiede di condividere il proprio percorso artistico con la comunità dell’isola d’Elba; vale a dire che ad ogni residenza corrisponde una mostra, un’opera che possa arricchire l’arredo urbano e del luogo di residenza, uno spettacolo, una performance, un concerto.
Il successo del bando è stato confermato dagli oltre 100 progetti originali, declinati su misura per l’Isola e i suoi abitanti e visitatori, che sono arrivati. Tanti i linguaggi rappresentati, dal teatro alla danza, dalla fotografia alla video-art, dalla scultura alla pittura e al fumetto.
"Elba del Vicino - spiega Enrico Gentina, responsabile dell'iniziativa - è un progetto di innovazione sociale e culturale che sta coinvolgendo attivamente, a partire dal mese di febbraio, i giovani, gli abitanti e le istituzioni di tutta l’Isola d’Elba. La rassegna “Una Stagione d’Artista” vuole contribuire ad una nuova narrazione dell’Elba nel panorama culturale e turistico nazionale, valorizzando le realtà artistiche emergenti nel panorama italiano e proponendo un modello di sviluppo comunitario che sia scalabile e replicabile ad altre realtà simili".

Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons