Online i video dei test nucleari degli Stati Uniti

Si chiamano “Hardtack”, “Plumbbob”, “Teapot” o “Castle”. Sono i nomi in codice dei test nucleari effettuati dagli Stati Uniti tra il 1945 e il 1962. Ben 210 operazioni, che sono state filmate dai tecnici americani ma che finora erano rimaste negli archivi dell’amministrazione di Washington. Per la prima volta, su una parte di tali video, conservati finora in vari luoghi del Paese, è stato tolto il segreto di Stato. Sono stati quindi declassificati, digitalizzati e caricati in Rete.

In uno dei video interviene Greg Spriggs, fisico specialista delle armi nucleari, che spiega come i testi siano stati realizzati con l’obiettivo di «raccogliere dati sugli effetti delle esplosioni di questo tipo di bombe nell’atmosfera, dal momento che finora non ne abbiamo a disposizione». Le immagini, alcune in bianco e nero, altre a colori, avrebbero avuto una durata di vita limitata, dal momento che le pellicole erano ormai vecchie di decenni: «Sappiamo che questi film erano sul punto di decomporsi e di diventare inutilizzabili», ha confermato Jim Moye, che partecipa al progetto.


Quest’ultimo rappresenta un lavoro titanico: basti pensare che i video sono circa 10mila in tutto. Per ora ne sono stati digitalizzati 4.200 e solo qualche centinaio è stato analizzato. Una sessantina sono già presenti su YouTube.

Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons