«Una nave da crociera inquina come un milione di automobili»

Sono come dei palazzi coricati nel mare. Le grandi navi da crociera , che in estate attraccano e salpano dai porti di tutta Europa, possono trasportare fino a 6 mila passeggeri, assieme a 2 mila membri dell’equipaggio. Qualcuno potrà sottolineare l’impatto economico sulle città nelle quali questi giganti dei mari fanno scalo, ma a fronte di ciò il bilancio ecologico è devastante . A spiegarlo è un rapporto pubblicato dall’associazione francese France Nature Environnement (FNE), secondo la quale una sola di questa navi emette le stesse quantità di polveri sottili e di ossido di azoto di un milione di automobili .  

La Ong si è recata con i propri tecnici al Porto Vecchio di Marsiglia, nel quale ha misurato le emissioni di micropolveri vicino agli scarichi delle navi da crociera. Il risultato è che sulle banchine si respirano 60 mila particelle per centimetro cubo di aria, rispetto alle 3 mila presenti nel vicino Parc du Pharo. Il combustibile poco raffinato utilizzato dai natanti, inoltre, presenta «livelli di zolfo 3.500 volte superiori rispetto al diesel delle automobili», ha spiegato Adrien Brunetti di FNE. Senza dimenticare che le navi non inquinano solamente quando sono in marcia: anche nei porti, i motori restano accesi per produrre energia elettrica.

Foto: Claudio.stanco Wikimedia Commons

 

Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons