Gli italiani impazziscono quando è di vetro

Sarà la preoccupazione per l'ambiente, o forse più l'attenzione per la sicurezza alimentare, ma agli italiani piace il vetro: 9 su 10 lo consiglierebbero e per 8 su 10 è il packaging più ecosostenibile. Un consumatore su due in Europa ha aumentato il consumo di contenitori in vetro negli ultimi 3 anni, il 57% in Italia. Sono questi i risultati principali di un'indagine indipendente che ha coinvolto 18.000 consumatori europei (più di 2.500 in Italia), commissionata dalla community di Friends of Glass, in 11 Paesi europei: Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Spagna, Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia e Svizzera. Obiettivo: misurare l'evoluzione della percezione e dell'impiego da parte dei consumatori di imballaggi in vetro.

Un consumatore su due in Europa dichiara di utilizzare più contenitori per cibi e bevande in vetro rispetto a tre anni fa e questo avviene soprattutto in Italia (57%), Austria e Croazia. Addirittura l’85% dei consumatori europei suggerirebbe il vetro ai propri amici e familiari (+15% rispetto a 8 anni fa), con un exploit dell’Italia: il 91% degli italiani lo consiglierebbe, la percentuale più elevata tra tutti i Paesi e il 6% in più rispetto alla media europea. Le ragioni di questa scelta? Preoccupazione per l’ambiente e per la sicurezza alimentare.

I risultati dell’indagine rivelano che il 76% degli europei vede il vetro come il materiale di imballaggio più rispettoso dell'ambiente, un aumento del 50% rispetto al 2008. Per quanto riguarda l’Italia, la percentuale di coloro che pensa che il vetro sia il materiale più amico dell’ambiente è più elevata rispetto alla media europea e si attesta intorno all’81%. Dal punto di vista della sicurezza alimentare, il 53% degli europei lo sceglie perché ritiene che sia il materiale di confezionamento più sicuro per il cibo. In Italia questo dato è considerevolmente più alto con il 65% degli intervistati che ritiene che il vetro sia il miglior packaging per i cibi (fanno meglio solo i francesi con il 67%). Per quanto riguarda le bevande, il 73% degli europei considera il vetro come il materiale di imballaggio più sicuro, in linea con il dato italiano (72%). In Italia poi l’utilizzo di bottiglie e vasetti di vetro è superiore alla media europea soprattutto per prodotti quali olio, aceto, vino, birra, salse e condimenti, frutta sciroppata, bibite.

“Questa indagine, che vede l’Italia tra le prime nazioni d’Europa per la scelta di contenitori in vetro, più rispettosi dell’ambiente, più sicuri per gli alimenti e simboli dell’economia circolare - ha sottolineato Marco Ravasi, Presidente dei contenitori in vetro di Assovetro, l’Associazione italiana degli industriali del vetro - conferma una tendenza in atto, che vede in Italia consumatori sempre più attenti alla salute e alla sostenibilità dei prodotti alimentari. Ormai non si legge solo l’etichetta di un prodotto, ma si tiene conto anche della sostenibilità dei contenitori”.

@lamarty_twi

Condividi:
Show Buttons
Hide Buttons